Volano gli stracci in casa PD

Renzi: "D'Alema? Voleva solo una carica europea". La replica: "Dici sciocchezze"

Frecciatine da una Festa dell'Unità all'altra. "Massimo ce l'ha con me perché non l'ho nominato alto rappresentante della politica estera europea", dice Renzi. E Baffino: "Sei ripetitivo"

Alfredo Lissoni
Renzi: "D'Alema? Voleva solo una carica europea". La replica: "Dici sciocchezze"

Volano gli stracci, in casa PD. Con il premier Renzi che, alla Festa dell'Unità di Firenze prende per i fondelli D'Alema (che ha sua volta s'incazza e risponde). "D'Alema ce l'ha con me perché non l'ho nominato alto rappresentante della politica estera europea", ha detto Renzi. "Io ero disposto a farlo ma per quel ruolo ci voleva una donna, anche se si tagliava i baffi se ne sarebbero accorti... Ma il punto centrale é che io non credo si possa fare una battaglia politica per un risentimento personale: si fa politica per sentimento, non per risentimento".

"Portate i sali a Filippo Sensi", ha scherzato poi Renzi riferendosi al suo portavoce a proposito di quanto aveva detto poco prima su D'Alema; "ma la verità bisogna dirla, no?". "Io", ha proseguito il Premier, "ho l'impressione che nella guerra di d'Alema contro il Sì non ci siano elementi di merito. Ho provato ad ascoltarlo, lui dice no a costituzioni approvate a maggioranza ma l'ultima riforma così approvata porta la firma di Massimo D'Alema. Che l'ha votata a sua insaputa evidentemente. Noi siamo coerenti con il nostro passato, lui è coerente con Brunetta, Salvini e Grillo. D'Alema e Berlusconi si amano".


"Alle sciocchezze non si risponde", ha replicato il diretto interessato dalla Festa dell'Unità di Milano. "Alle battute peraltro ripetute che un giovane così creativo come il presidente del Consiglio dovrebbe cambiare non si risponde. Sulla Costituzione c'è libertà di coscienza, quando sono in gioco i valori fondamentali della vita democratica. La libertà è garantita a tutti gli iscritti e io mi giogo di questa libertà garantita dallo Statuto del partito".


Con un giro di parole, e con lame affilate dentro guanti di velluto, D'Alema in pratica ha accusato Renzi di attentare ai valori democratici della Repubblica. E - sempre leggendo tra le righe - si è parato le spalle appellandosi allo statuto del PD che, come quello di ogni altro partito, garantisce, in caso di "voto in libertà di coscienza", di dissentire apertamente dalla linea del segretario nazionale.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Schiforma Renzi: Sabina Guzzanti imita la Boschi e...
come dire la verità ridendo e scherzando

Schiforma Renzi: Sabina Guzzanti imita la Boschi e...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU