guidati da marco cappato

Legge sulla cannabis, i radicali interrompono il Consiglio regionale lombardo

Sono tornati a chiedere che il Pirellone inserisca all'ordine del giorno dei lavori la discussione dei pdl di iniziativa popolare sull'uso terapeutico della cannabis e sul testamento biologico

Redazione

Seduta del Consiglio regionale più volte interrotta ad inizio lavori questo pomeriggio per le proteste dai banchi riservati al pubblico da parte di Marco Cappato e altri rappresentanti radicali e dell'associazione Luca Coscioni che sono tornati a chiedere che il Pirellone inserisca all'ordine del giorno dei lavori la discussione dei pdl di iniziativa popolare sull'uso terapeutico della cannabis e sul testamento biologico.

Dai banchi riservati al pubblico Cappato ha citato la legge regionale "che prevede che le leggi di iniziativa popolare vengono automaticamente inserite come primo punto dei lavori se dopo 90 giorni da quando vengono depositate non sono ancora state calenderizzate. "Sono passati 15 mesi - ha urlato rivolto all'Aula - le leggi vanno rispettate". Dopo una prima sospensione, i lavori sono stati poi a più riprese interrotti con l'uso di fischietti e trombette da parte della platea fino a che tutti i manifestanti non sono stati allontanati dall'Aula.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Flop grillino: Di Maio convoca i suoi, ma la piazza resta vuota
Comizio annullato per mancanza di pubblico

Flop grillino: Di Maio convoca i suoi, ma la piazza resta vuota

Troppi stranieri in classe? L'apprendimento generale cala
quel test invalsi che non piace ai buonisti

Troppi stranieri in classe? L'apprendimento generale cala

Avvelenati da tallio, inquirenti forse ad una svolta
risolto il mistero delle morti in brianza?

Avvelenati da tallio, inquirenti forse ad una svolta


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU