il club delle galassie / 3

“Mira, OVNI!”. Quell'UFO sulla casa del vicepresidente ecuadoriano

0
Alfredo Lissoni

Alfredo Lissoni

Alfredo Lissoni è insegnante di religione e scrittore, socio del Centro Ufologico Nazionale, si occupa da molti anni di ufologia; milanese, già collaboratore del Nuovo Giornale di Bergamo, ha al suo attivo diverse collaborazioni per le principali riviste del settore: Notiziario UFO, Dossier Alieni, Giornale dei misteri, X-files, UFO dossier X, UFO Notiziario del CUN, Oltre la conoscenza, Oltre l'ignoto. Autore di programmi radiotelevisivi e consulente esterno per trasmissioni Mediaset, spesso in TV, ha realizzato diverse opere multimediali per Peruzzo; autore dell'enciclopedia Misteri e verità, ha altresì gestito un videotel ufologico ed è autore di 24 libri sugli UFO.


Era il 17 febbraio 1992 e a Lagos de Capeira, in Ecuador, si stava ballando la macarena, di prima mattina, per festeggiare il compleanno della moglie del vicepresidente dell'Ecuador, Luis Parodi (Sinistra Democratica). Il figlio Victor stava riprendendo con una videocamera di buona qualità le belle figliole intente alla danza sino a che, ad un certo punto, una donna lancia un urlo, "Mira, mira, OVNI", guarda, guarda, un UFO. Indicando il cielo.


A quel punto il gruppo si gira e tutte iniziano a fissare il cielo. Il display della videocamera indica le 6:59 della mattina. Victor Parodi sposta l'obiettivo verso il cielo terso, giusto in tempo per filmare per diversi secondi un oggetto sferoidale, biancastro, che zoomato assume la forma di un sigaro chiaro con un alone rossastro al di sotto (solitamente questo però è un difetto prodotto dagli zoom ottici).  In sottofondo si sentono le voci concitate delle persone).


Non sappiamo quale sia stata la successiva reazione del vicepresidente ecuadoriano e del mondo politico, ma un dato di fatto è che l'Ecuador è un Paese che, nonostante la lunga tradizione social-comunista (l'attuale presidente di chiama Lenin...Moreno) solitamente scettica a priori, non ha preclusioni verso il fenomeno UFO. E nel 2007 l'Ecuador è stato il primo Paese dell'area sudamericana a formare un proprio programma spaziale senza l'aiuto delle potenze straniere, progetto poi rimasto in stasi a seguito delle rivolte militari del 2010 contro il presidente Rafael Correa.


Differentemente da quello che accade nel mondo comunista occidentale, che interpreta a cazzo gli scritti di Marx (che invece non escludeva l'esistenza di vita aliena, come del resto Lenin e Mao dopo di lui), nei Paesi "rossi" del Sudamerica all'idea degli "alieni tra noi" si guarda con notevole favore: le associazioni ufologiche prosperano, esistono riviste del settore, i giornali ne parlano senza la tradizionale derisione che ritroviamo a casa nostra, la scienza guarda con interesse alla questione. Anzi, tra il 2007 ed il 2014 Cile, Argentina, Uruguay e Brasile hanno aperto al pubblico gli archivi UFO militari, e se ne sono viste delle belle. Centinaia e centinaia di casi "ufficiali" che testimoniavano la veridicità del fenomeno (tracce, inseguimenti aerei, foto e filmati, intercettazioni radar, incontri con alieni e persino "aggressioni" da parte di UFO, evidentemente non tutti "fratelli cosmici" ma espressione di un "club delle galassie" più articolato e vario di quanto non si creda).


Nel 2005 il presidente della Repubblica Ecuadoriana Alfredo Palacio, progressista, forse dopo aver visto il video di Parodi dichiarerà pubblicamente: "Gli UFO esistono ma non rappresentano una minaccia". Due anni dopo, su indicazioni della Presidenza della Repubblica, il 25 giugno 2007, le Forze Armate derubricavano 44 casi ufficiali. "In conformità a quanto stabilito dall'Accordo del Ministero della Difesa Nazionale e in base alle disposizioni impartite dal presidente della Repubblica (che all'epoca era ancora Palacio; NdA), ci compiaciamo di informare che declassificheremo le prime 44 testimonianze ufficiali allo scopo di poter condividere tali informazioni con tutte le persone interessate all'argomento, mediante YouTube", dichiarò Jaime Rodriguez, presidente del CEIFO, la commissione governativa di studio sugli UFO.


E nei video successivamente rilasciati si vede il comandate dell'Aviazione Militare Wilson Salgado dichiarare: "Gli UFO sono veicoli di origine extraterrestre nella nostra atmosfera. Dobbiamo condividere il nostro spazio con esseri di altri mondi"...


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU